La tenuta, a gestione familiare, è a conduzione biologica sin dalla nascita nel 2001, quando abbiamo deciso di trasferirci da Londra per intraprendere un nuovo percorso di vita.

 

Recentemente abbiamo realizzato un impianto di uliveto di due cultivar locali : Oliva tenera ascolana e Carboncella. La nostra produzione di olio è ancora modesta ma senza dubbio molto attenta e curata, sia nella fase di prevenzione dall’attacco di parassiti, che nella fase della raccolta –a mano- e molitura entro le 48 ore dalla raccolta.

 

Attorno al casale abbiamo realizzato un rimboschimento di 3000 alberi di diverse essenze, oltre a numerosi alberi da frutto solitamente trascurati, tra i quali il nespolo, il sambuco, il gelso, il melo cotogno ed il corbezzolo, con cui confezioniamo le marmellate che serviamo a colazione.

 

Circa metà dell’azienda, a seminativo, segue l’avvicendamento colturale in quanto la rotazione quinquennale rappresenta la più virtuosa ed efficace pratica per una gestione che rispetti e tuteli l’ambiente.